Accordo tra Eni gas e luce, Harley&Dikkinson e CNA Costruzioni per riqualificazione energetica e sismica



A cura della Redazione


MILANO – Eni gas e luce, CNA Costruzioni e Harley&Dikkinson hanno stipulato un accordo per promuovere le opportunità connesse alla riqualificazione energetica e la messa in sicurezza sismica degli edifici, al fine di poter sfruttare le opportunità degli incentivi fiscali in ambito ecobonus, sismabonus e Superbonus 110%, introdotto dal recente Decreto Rilancio 34/2020 (convertito in legge n. 77 del 17 luglio 2020).

In virtù di ciò, Riqualifichiamo l’Italia, la rete nazionale dei consorzi territoriali promossa da CNA Costruzioni, potrà aderire in qualità di partner al servizio CappottoMio con la possibilità, in particolare, di cedere ad Eni gas e luce i crediti di imposta derivanti dagli interventi.

Da Eni fanno sapere che l’accordo sottoscritto tra Eni gas e luce, CNA Costruzioni e Harley&Dikkinson «persegue l’obiettivo strategico di accrescere l’interesse del Paese verso la riduzione dei consumi energetici», che porta vantaggi concreti per l’ambiente, valorizzando al tempo stesso il patrimonio abitativo e aumentando le opportunità di mercato per le imprese dell’edilizia.

Attraverso la realizzazione di incontri formativi specifici sul territorio nazionale, previsti anche in modalità webinar, a cui parteciperanno gli esperti di Eni gas e luce e di Harley&Dikkinson, unitamente a specifiche comunicazioni attraverso i canali informativi di CNA Costruzioni, tutti i consorzi di imprese che aderiscono a Riqualifichiamo l’Italia potranno approfondire le opportunità derivanti dagli interventi di riqualificazione energetica e la messa in sicurezza sismica degli edifici.

«Grazie a quest’accordo abbiamo l’opportunità di potenziare il numero delle imprese partner di CappottoMio per consolidare la nostra capillarità su tutto il territorio nazionale e offrire al cliente un alto standard di qualità del servizio», ha commentato Alberto Chiarini, AD di Eni gas e luce, che ha aggiunto: «Per Eni gas e luce è fondamentale promuovere sinergie anche con le Associazioni di categoria dell’artigianato e della piccola e media impresa come CNA Costruzioni per offrire un’opportunità di sviluppo alle economie locali, con l’obiettivo comune di accrescere il comfort e il valore delle case dei clienti per fare un uso più razionale ed efficiente dell’energia, per usarla meno e meglio».

«CNA Costruzioni – dichiara il presidente nazionale Enzo Ponziocon questa iniziativa intende posizionare al meglio le imprese artigiane e PMI associate sul mercato della riqualificazione del parco immobiliare italiano e della rigenerazione urbana, valorizzando il loro protagonismo e la loro autonomia imprenditoriale, utilizzando al meglio la presenza diffusa e capillare su tutto il territorio nazionale della nostra Associazione imprenditoriale. E ciò a vantaggio di tutti gli attori coinvolti: cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione territoriale e nazionale».

Ha dichiarato infine Alessandro Ponti, AD di Harley&Dikkinson, che la sua società «da sempre volta all’ottimizzazione dal punto di vista tecnologico, organizzativo e soprattutto finanziario delle relazioni che concorrono alla valorizzazione dell’edificio, nel progetto della cessione del credito d’imposta, fin da subito, ha voluto mettersi al fianco di importanti associazioni di categoria come CNA Costruzioni e dei suoi associati al fine di garantire l’autonomia dell’intera filiera della riqualificazione».



Articolo precedente

Azerbaigian. Ambasciatore Ahmadzada: Nagorno Karabakh ci appartiene, liberazione porterà sviluppo

Articolo successivo

Italia-Africa. Appuntamento con la terza IABW, tra i partner presente anche CNA

commodo risus. elit. quis diam et, porta. elit.