Alaska. Eni acquisisce il 70% e diventa operatore del giacimento petrolifero di Oooguruk




S. DONATO MILANESE (MI) – Eni ha annunciato ieri di aver firmato un accordo per l’acquisizione del 70% del giacimento petrolifero di Oooguruk, in Alaska, da Caelus Natural Resources Alaska LLC. Eni possiede già il restante 30% del giacimento. L’accordo è soggetto all’approvazione delle autorità e ad alcune condizioni di closing.

Il giacimento di Oooguruk, situato nel Mare di Beaufort a circa 5 chilometri dalla costa del North Slope dell’Alaska, è in produzione dal 2008 e l’attuale produzione lorda è di circa 10.000 barili di petrolio al giorno (bopd) da 25 pozzi produttori e 15 pozzi iniettori di gas e acqua. Gli impianti di produzione si trovano su un’isola artificiale, situata in soli 1,5 metri di profondità, con teste pozzo di produzione in superficie, che – secondo quanto riferisce l’azienda – garantiscono condizioni operative in totale sicurezza e nel rispetto dell’ambiente, paragonabili a quelle di un campo onshore. Inoltre, Eni sostiene di poter fare leva sulla cooperazione e sulle eccellenti relazioni esistenti con le comunità locali.

Eni è già operatore al 100% del giacimento di Nikaitchuq, situato a circa 13 km a nord-est di Oooguruk. Nikaitchuq è in produzione dal 2011 e attualmente produce circa 18.000 bopd.

L’acquisizione del 70% di Oooguruk consentirà a Eni di aumentare immediatamente la propria produzione in Alaska di circa 7.000 bopd, e di implementare importanti ottimizzazioni e sinergie operative tra Oooguruk e Nikaitchuq, entrambe operate al 100%. Eni prevede di perforare ulteriori pozzi di produzione a Oooguruk e Nikaitchuq, con l’obiettivo di portare la produzione totale in Alaska ad oltre 30.000 bopd. Questa operazione rafforzerà ulteriormente la presenza di Eni nella regione, dopo la recente acquisizione effettuata nell’estate 2018 di 124 licenze esplorative (per un totale di circa 1.400 kmq) situati nella parte orientale del North Slope dell’Alaska.

Negli Stati Uniti, Eni detiene interessi in 21 giacimenti di petrolio e gas, di cui 11 operati, con una produzione giornaliera netta di circa 60.000 boed. Nel Golfo del Messico e in Alaska, Eni detiene 228 licenze e ha una partecipazione non operata nel giacimento di shale gas di Alliance (Fort Worth, Texas).




Fonte: Eni



Articolo precedente

Cina. CMG lancia piattaforma mediatica 5G, Shen Haixiong: Integreremo con AI e 4K

Articolo successivo

Uzbekistan. Presidente Shavkat Mirziyoyev lancia nuovo piano di sviluppo turistico al 2025

dictum sit mattis vulputate, Sed fringilla libero efficitur.