Alimentare. Alla veneta Cattel €6,5mln da UniCredit con garanzia SACE nel quadro di Futuro Sostenibile



A cura della Redazione


UniCredit e SACE supportano i piani di sviluppo sostenibile di Cattel Spa, azienda leader a livello nazionale per la distribuzione di prodotti food e no-food nel canale Horeca. La banca ha finalizzato in favore dell’azienda con sede a Noventa di Piave (VE) un’operazione per complessivi 6,5 milioni di euro, assistita in parte dalla garanzia SACE, volta a supportare la crescita dell’impresa in Italia e nel mondo.

L’intervento da parte di UniCredit in favore di Cattel è finalizzato a sostenere la società in un più ampio piano di investimenti aziendali sul fronte delle sostenibilità, che prevede la crescita strutturale e l’estensione delle migliori tecnologie nell’automazione del magazzino, finalizzata alla riduzione di consumi, all’ottimizzazione dei tempi ed alla massimizzazione dei carichi e dello stoccaggio, con efficienze nell’intera supply chain.

Il finanziamento, denominato Futuro Sostenibile, è la soluzione ad hoc studiata da UniCredit per Ie imprese che si impegnano a migliorare il proprio profilo di sostenibilità, ed è vincolato al raggiungimento di due obiettivi ESG che l’azienda si è impegnata a realizzare entro tre anni: da un lato, l’adozione di misure per il risparmio o la compensazione di emissioni dirette/indirette di CO2/gas serra; dall’altro una serie di interventi, certificati, per migliorare la sicurezza dei propri collaboratori.

Cattel, con oltre 7.000 referenze a catalogo, propone alle proprie controparti un’offerta che spazia dalla carne al pesce, dal grocery alle bevande, dal dolciario alla drogheria chimica, dai panificati alia frutta e verdura, dalla gastronomia agli snack salati, dai caseari ai salumi. Fondata nel 2001, l’azienda – fanno sapere da SACE – è oggi una delle più importanti realtà della distribuzione specializzata food all’Horeca. Cattel è oggi presente in oltre 30 province italiane tra Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia ed Emilia-Romagna.

«Abbiamo chiuso il 2021 con un fatturato di oltre 90 milioni, segnando un importante rimbalzo dopo il primo anno pandemico, il 2020; le attese per il 2022 sono molto buone, tali da farci riprendere il percorso di crescita sospeso nel 2019», spiega Alberto Augustini, AD di Cattel Spa, che aggiunge: «Rappresentiamo una famiglia che nelle generazioni ha saputo far cresce il business adattandosi alle migliori condizioni dei mercati, oggi è nostra volontà approcciarci alla crescita futura con driver della Sostenibilità imperniati nella propria strategia implementando progetti nelle aree ESG quali Environment (tecnologie, filiere sostenibili e certificabili), Social (sicurezza, legalità e benessere) nonché Governance (attraverso best practices)»

Luisella Altare, Regional Manager Nord-Est, dichiara: «Crediamo molto nelle aziende innovative del nostro territorio e per questo motivo abbiamo deciso di sostenere un‘azienda dinamico come Cattel, che ha deciso di investire per migliorare la sostenibilità del proprio ciclo produttivo. Vogliamo fornire alle comunità Ie leve per proqredire in modo sostenibile, per questo motivo abbiamo integrato le tematiche ESG nei nostri processi decisionali».

Marco Martincich, Responsabile Mid Corporate del Nord-Est di SACE, afferma: «Siamo lieti di poter accompagnare Cattel nei suoi piani di crescita virtuosa. L’azienda veneta ha fatto deIl’innovazione e della ricerca della qualità la sua missione, diventando un punto di riferimento locale e nazionale nel settore Horeca. Noi di SACE, anche attraverso i nostri uffici territoriali, siamo ogni giorno di più al fianca delle imprese per accompagnarle nei loro piani di sviluppo».



Articolo precedente

In arrivo 'Non chiamateli piccolini', nuovo numero di Scenari Internazionali

Articolo successivo

NSW. Mare e città 5.0 aprono la 5a edizione, ospite d’onore Kitack Lim (IMO)