AV. In Cina e Giappone i treni più veloci al mondo: punte di 350 km/h operativi e 603 km/h in fase di test

Photo credit © Xinhua

Dopo aver debuttato alla fine dello scorso mese di settembre, il treno-proiettile Fuxing, interamente progettato e realizzato in Cina, è diventato il vettore operativo più rapido al mondo con una velocità massima di 350 km/h, che consente di viaggiare tra Pechino e Shanghai, separate da una distanza di 1.318 km, in poco più di quattro ore. Il Giappone, da molti anni impegnato sullo sviluppo del trasporto ad alta velocità, può invece vantare il record mondiale in fase di test grazie alle prestazioni del vettore SCMaglev che, sfruttando la levitazione magnetica (analogamente al Transrapid cinese che collega Shanghai al suo aeroporto internazionale), ha toccato una velocità massima di 603 km/h sulla linea sperimentale di Yamanashi. Si difendono bene i nostri Frecciarossa 1000, a pieno titolo nella top-ten mondiale.

di Charlotte Edmond
[World Economic Forum]


Coi suoi 350 km/h, il nuovo treno cinese Fuxing è diventato il vettore proiettile più veloce al mondo, abbattendo di un’ora il tempo di percorrenza dei 1.318 km compresi tra Shanghai e Pechino. I nuovi convogli riportano la Cina ai vertici per quanto riguarda i treni ad alta velocità in servizio. A seguito di un incidente fatale nel 2011, il Paese asiatico aveva ridotto la velocità del suo servizio dall’allora record mondiale di 350 km/h a 250-300 km/h.

Ad ogni modo, se questi numeri restano senza dubbio impressionanti, è ancora il Giappone a detenere il record mondiale. Con una velocità massima pari a 603 km/h in fase di test, il treno SCMaglev nipponico supera tutti. La sua velocità massima operativa standard, limitata a 320 km/h, è tuttavia inferiore a quella dei cinesi Fuxing. Anche il TGV francese ha la capacità di raggiungere maggiori velocità (575 km/h), ma è allo stesso modo impostato sul ritmo di corsa massimo dei 320 km/h nelle normali operazioni di trasporto passeggeri.

L’India ha da poco annunciato alcuni progetti per prendere parte a questa sfida dei treni-proiettile. Il lavoro è iniziato sulla linea ad alta velocità Gujarat-Mumbai, che dovrebbe aprire entro il 2022. Ad una velocità massima di 350 km/h, i convogli potranno abbattere i tempi di percorrenza da 8 a sole 3 ore. Il piano da 19 miliardi di dollari sarà in parte sostenuto da un finanziamento giapponese.

I treni Fuxing viaggiano a circa 50 km/h in più dei treni Hexie, che arrivano alla velocità massima di 300 km/h. Sebbene i Fuxing siano in grado di raggiungere picchi di 400 km/h, anche per loro la velocità sarà contenuta. Secondo l’operatore di Stato China Railway, circa 600 milioni di passeggeri viaggiano annualmente sulla linea Pechino-Shanghai. Aperto nel 2011, il collegamento è considerato uno dei più redditizi in Cina, avendo garantito ricavi stimati per 6,6 miliardi di yuan (circa 1 miliardo di dollari) nel 2015. Il Paese asiatico, che si ritiene abbia speso 360 miliardi di dollari per la rete dell’alta velocità, dispone di circa 22.000 km di binari dedicati, cioè la più lunga rete AV al mondo e circa il 60% del totale mondiale.


Traduzione a cura della Redazione
Fonte in lingua originale qui



© Riproduzione riservata



Articolo precedente

Turismo. La lezione del TTG: contatto col consumatore finale e personalizzazione vere chiavi del successo

Articolo successivo

America Centrale. Le sorelle Mirabal al centro di una mostra organizzata da IILA e Ambasciata Dominicana

nunc velit, dictum diam Praesent non sem,