Azerbaigian. Lo Stato mette in vendita 156 tra società e terreni, a disposizione degli investitori locali ed esteri

di Sara Israfilbayova
[AzerNews]


Il prossimo 24 ottobre, la Commissione Statale per le Questione Proprietarie dell’Azerbaigian terrà una vendita all’asta per la privatizzazione di alcune proprietà statali. L’asta riguarderà 156 beni pubblici, di cui 25 società per azioni, 64 piccole imprese statali e 67 aree non-residenziali. Alcune di queste proprietà sono state messe in vendita insieme ai terreni. Si tratta di zone ubicate a Shamkir, Tovuz, Imishli, Jalilabad, Goyol, Naftalan ed altre città del Paese. Circa 61 aree non-residenziali destinate all’asta si trovano nella capitale [Baku, ndt], le altre a Mingachevir, Sumgayit, Shirvan e Sabirabad.

Si prevede che circa 300 tra proprietà ed aziende statali saranno privatizzate entro la fine di quest’anno. Il presidente della Commissione Statale per le Questioni Proprietarie, Karam Hasanov, ha affermato che le entrate nelle casse dello Stato ottenute dalla privatizzazione del patrimonio pubblico azero supererà i 100 milioni di manat (pari a 59,33 milioni di dollari) entro la fine del 2017. Hasanov ha aggiunto inoltre che, ad oggi, oltre 1.100 proprietà ed imprese statali sono state scelte per la dismissione e, quale risultato della privatizzazione, più di 93 milioni di manat (55,18 milioni di dollari) sono finiti nel bilancio dello Stato.

L’annuncio dell’asta è stato pubblicato sul sito Internet ufficiale della Commissione, sul sito privatization.az e sulla sua pagina Facebook. Il portale per la privatizzazione, lanciato nel luglio 2016, fornisce tutte le informazioni necessarie riguardo le strutture, i loro indirizzi, luoghi e persino i costi e gli obiettivi iniziali del processo di facilitazione. Il sito è disponibile in due lingue, azero ed inglese. La sezione Perché l’Azerbaigian è speciale, disponibile al suo interno, spiega le ragioni e i vantaggi degli investimenti nel Paese.

Il processo di privatizzazione è mirato ad attrarre sia investitori stranieri che locali e a sviluppare il clima per gli investimenti dell’Azerbaigian. Inoltre, la Commissione Statale per le Questioni Proprietarie organizza aste elettroniche. Il servizio di “asta elettronica”, disponibile sul sito privatization.az, mette insieme la procedura di privatizzazione dei veicoli e dei macchinari. In futuro sarà possibile privatizzare anche le piccole imprese statali, le strutture pubbliche e le società per azioni attraverso il sistema dell’asta elettronica. Al momento, il lavoro specifico di programmazione è in fase di realizzazione.

Al fine di proteggere la proprietà statale e gestirla efficacemente nelle nuove condizioni economiche, il presidente dell’Azerbaigian Ilham Aliyev ha ratificato un decreto il 19 maggio 2016. In base a questo decreto, l’accelerazione del processo di privatizzazione della proprietà statale è stata definita nei termini di un’importante direttrice di politica economica.


Traduzione a cura della Redazione
Fonte in lingua originale qui



© Riproduzione riservata



Articolo precedente

SACE-SIMEST. Disponibile il nuovo Focus On sull'Indonesia ed il suo rilancio dopo la crisi delle commodity

Articolo successivo

Kazakhstan. In aumento a 100 mld m3 annui l'export e il transito di gas naturale verso la Cina

non adipiscing lectus ut elit. venenatis eleifend ipsum