Investire in Tunisia: la Conferenza Internazionale sugli Investimenti “Tunisia 2020” si presenta all’Italia – Milano, 20 ottobre 2016

 

Si terrà il prossimo 20 ottobre a Milano, presso la Sala Pirelli del Palazzo Stelline, il Roadshow di presentazione della Conferenza Internazionale sugli Investimenti “Tunisia 2020” prevista a Tunisi nei giorni 29-30 novembre 2016.

L’obiettivo della Conferenza è di presentare ai vari partner internazionali il Piano di Sviluppo 2016-2020 e di dare una nuova immagine della Tunisia per favorire la sua ripresa economica. Saranno presentati oltre cinquanta progetti di investimento pubblici, privati, e di partenariato pubblico-privato, per un totale di 60 miliardi di dollari, in diversi settori quali trasporti e infrastrutture, energia e rinnovabili, agricoltura e sviluppo sostenibile, costruzioni, logistica, sanità, sviluppo regionale, digitalizzazione, educazione, trattamento delle acque. La Conferenza “Tunisia 2020” prevede la partecipazione di decine di capi di Stato e di Governo, di Istituzioni internazionali e di centinaia tra aziende pubbliche e gruppi privati.

Prima di arrivare in Italia, il Roadshow prevede tappe a New York e Washington, Parigi, Londra, Francoforte e in Medio Oriente.

Ad illustrare i vantaggi dell’investire in Tunisia durante il Roadshow di Milano, interverranno il Ministro tunisino dello Sviluppo, dell’Investimento e della Cooperazione Internazionale, Fadhel Abdelkefi, l’Ambasciatore della Tunisia in Italia, Moez Sinaoui, ed il Commissario Generale della Conferenza “Tunisia 2020”, Mourad Fradi. Hanno confermato la propria  partecipazione circa un centinaio di imprese italiane.

L’elenco dei progetti può essere approfondito nel sito dedicato all’evento all’indirizzo www.tunisia2020.com

Per partecipare al Roadshow di Milano, si prega di inviare una richiesta di iscrizione al seguente indirizzo: p.jarvis@arjil.fr  e sandro.fratini@ctici.org.tn

Ufficio Stampa

Ambasciata d’Italia a Tunisi

1, Rue de l’Alhambra, 1002 Mutuelleville
Tel. 00216 31 321 811
Fax 00216 71 892 150

Articolo precedente

USA-Russia. Tensione pericolosa, l'Europa se ne tiri fuori

Articolo successivo

L'Azerbaigian celebra i 25 anni di indipendenza

Nullam id, massa id nec risus. commodo eleifend elit.