Corno d’Africa. Dopo la pace Eritrea-Etiopia, lo sviluppo: opportunità per le imprese all’82a Fiera del Levante

Pace e sviluppo nel Corno d’Africa. Il ruolo dell’Italia, opportunità d’impresa è il titolo del Meeting Internazionale organizzato e promosso da Polis Avvocati, insieme a Regione Puglia e Fondazione Farefuturo, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, e di Puglia Promozione, venerdì 14 settembre nell’ambito dell’82ª Fiera del Levante, a Bari.

BARI – L’appuntamento è nella Sala 1 del padiglione 152 Regione Puglia (La casa della Partecipazione), a partire dalle 9.30. Il tema prende le mosse dalla storia che in queste ore si sta scrivendo in Etiopia e Eritrea, con il piano di pace che ha posto fine al conflitto pluriventennale tra i due paesi confinanti del Corno d’Africa. L’8 luglio scorso, ad Asmara, l’abbraccio fraterno tra il primo ministro etiopico, Abiy Ahmed, e il presidente eritreo, Isaias Afewerki, ha inaugurato di fatto una nuova stagione di pace e cooperazione.

In questo scenario, l’Italia potrà e dovrà svolgere un ruolo da protagonista, a partire dalla gestione della questione migratoria, sino alle nuove opportunità di cooperazione e internazionalizzazione delle imprese e con la varietà delle competenze che il nostro Paese vanta in settori strategici per lo sviluppo del Corno d’Africa.

In modo particolare, l’Italia potrà fornire supporto e know-how nei settori, tra gli altri, della produzione agricola, delle energie alternative, delle tecnologie, del turismo e, non ultimo, per quel che riguarda cultura, formazione e tutela dei diritti.

La giornata di analisi, riflessioni e proposte, si articolerà in due sessioni, una mattutina più propriamente di carattere geopolitico, incentrata su L’Italia per la pace e lo sviluppo (ore 9.30), ed una pomeridiana, con la tavola rotonda durante la quale si discuterà di Cooperazione, tutela dei diritti e internazionalizzazione (ore 14.30).

«Per il quarto anno consecutivo lo studio Polis, in occasione della Fiera del Levante, organizza un Meeting Internazionale che guarda a Paesi geograficamente lontani dall’Italia eppure vicini per sentire e prospettive – spiega l’avvocato Francesco Paolo Bello, managing partner di Polis Avvocati – Questa edizione concentrerà l’attenzione sui Paesi del Corno d’Africa, finalmente ricomposto alla pace tra Eritrea e Etiopia. L’analisi spazia da un continente all’altro, seguendo la rotta delle possibili relazioni che questi Paesi intrecciano con l’Italia e le sue dinamiche, sempre approfondendo le tematiche giuridiche sottostanti, e partendo dalla nostra professionalità in ambiti specifici quali l’internazionalizzazione delle imprese. Si tratta di una sfida entusiasmante che al contempo racconta di quanta strada ancora c’è da fare per comprendere e tradurre, a seconda delle prospettive, questo nostro mondo e le sue dinamiche attuali. Il tema del Meeting è infatti di grande attualità, e rappresenta il primo momento di riflessione, a livello europeo, sulla vicenda. Ecco perché il mio grazie va anche alle istituzioni e a tutti i protagonisti, che hanno avuto la sensibilità di accogliere l’idea del convegno, a Bari, contribuendo alla realizzazione, e mi auguro, al successo, di questa importante giornata».

Ad aprire i lavori, dopo i saluti istituzionali (di Antonio Decaro, sindaco di Bari, Pasquale Casillo, presidente della Fiera del Levante, Giovanni Stefanì, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Bari, Domenico De Bartolomeo, presidente di Confindustria Bari e Bat, Massimo Salomone, segretario generale del Corpo Consolare di Puglia e Basilicata e Molise, Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia) sarà la relazione dell’avvocato Francesco Paolo Bello, di Polis Avvocati,  quindi interverranno i più autorevoli esperti, nazionali e internazionali, delle tematiche in questione: Vito Rosario Petrocelli, presidente Commissione Affari Esteri Senato, Giuseppe Mistretta, direttore centrale per i Paesi dell’Africa Sub-sahariana presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI); Leonard Mizzi, direttore generale ff della Cooperazione Internazionale e dello Sviluppo rurale, Sicurezza alimentare, Nutrizione della Commissione Europea; Luca Puddu, responsabile “Programma Africa” presso l’Institute of Global Studies (Roma e Bruxelles), e Responsabile Ricerca Corno d’Africa e Africa Meridionale presso il Centro Militare Studi Strategici (CEMISS – Roma).

Il meeting vedrà la partecipazione dei tre Ambasciatori degli Stati del Corno d’Africa in Italia, che per la prima volta si incontreranno pubblicamente dopo gli accordi di pace tra Eritrea e Etiopia.

Le conclusioni della sessione mattutina saranno affidate al prezioso contributo di Romano Prodi, già presidente del Consiglio dei Ministri e presidente della Commissione Europea, e del Sen. Adolfo Urso, Presidente Fondazione Farefuturo, presidente Associazione di Amicizia Parlamentare Italia – Corno d’Africa, e vicepresidente Copasir.

Nel pomeriggio, a introdurre la seconda sessione: Massimo Gaiani, direttore generale per la Mondializzazione e le Questioni Globali, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI),e Beniamino Quintieri, presidente SACE.

Durante la tavola rotonda, condotta da Massimo Zaurrini, direttore di Africa e Affari, verrà declinato il concetto di “cooperazione” in tutti i suoi molteplici aspetti, focalizzando l’attenzione sul ruolo dell’Italia nei vari settori, nel confronto tra Giovanni Luigi Grandi, AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo; Pier Luigi D’Agata, direttore generale Confindustria Assafrica e Mediterraneo; Mauro Garofalo, responsabile Relazioni Internazionali Comunità Sant’Egidio; Valentina Fusari, professore a. c. di “Popolazione, sviluppo e migrazioni” dell’Università di Pavia; Elena Paparella, ricercatrice in Istituzioni di Diritto dell’Università “Sapienza” di Roma; Dario Belluccio, ASGI, Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione.

Un focus specifico sarà dedicato alle “Testimonianze d’impresa”, con il racconto delle best practices delle imprese operanti nel Corno d’Africa. Avremo gli interventi di Piccini group, Zambaiti-Dolce Vita, ITARE, Istituto Zooprofilattico Teramo.

A concludere la seconda sessione sarà l’avvocato Michele Laforgia, partner di Polis Avvocati.

L’intera giornata di lavori sarà conclusa dall’intervento del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. 

L’iniziativa è organizzata e promossa da Polis Avvocati, Regione Puglia, Fondazione Farefuturo, con il patrocinio di: Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Puglia Promozione, Città di Bari, Ordine degli Avvocati di Bari, Corpo Consolare di Puglia Basilicata e Molise, Confindustria Bari e Bat, Confcooperative Puglia, Sace Simest, Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, Legacoop Puglia.

Si ringrazia: Piccini Group, Casillo Group, Giovanni Putignano & Figli, Ladisa, Ariete, Faver.

Media partner: Africa e Affari, Info Africa.

L’evento è accreditato con n. 6 crediti formativi dall’Ordine degli Avvocati di Bari

 

Fonte: Polis Avvocati

 

Articolo precedente

Digitalizzazione. Promos e Camera di Commercio organizzano nuovo ciclo di incontri a Milano e Monza

Articolo successivo

Eni. L'AD Descalzi incontra il ministro iracheno Luaibi: sul tavolo i progressi di Zubair e i progetti sociali a Bassora

ut Curabitur suscipit sem, Donec Aliquam