EAU. Produttori italiani al Watch and Jewellery Middle East Show, export vale €1mld

image_pdf



A cura della Redazione


Oggi l’Italia ha inaugurato l’esclusiva Italian Lounge alla 50a edizione del Salone del Medio Oriente dell’Orologeria e della Gioielleria a Sharjah. I dati mostrano che la gioielleria italiana è tra le preferite dai clienti degli Emirati Arabi Uniti, con quasi 1 miliardo di euro di oggetti preziosi italiani importati negli Emirati Arabi Uniti nel 2021: +108% rispetto al 2020 e +10% rispetto al 2019.

Con 47 aziende partecipanti, la presenza italiana ha raggiunto il numero più alto dal lancio della fiera nel 1993. Organizzata da ICE-Agenzia e dalla Confederazione Nazionale dell’Artigianato e PMI – CNA, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia negli Emirati Arabi Uniti e il Consolato Generale a Dubai, la Lounge integra il Padiglione Italia, situato nel Padiglione 4 dell’Expo Centre Sharjah.

L’Italian Lounge – spiegano gli organizzatori – offre ai visitatori della fiera un ambiente confortevole e discreto per provare i preziosi pezzi presentati in fiera. Sarà inoltre possibile – proseguono – rilassarsi nell’area lounge, gustare un caffè italiano e ammirare alcune delle più straordinarie creazioni di gioielli italiani in mostra.

Il padiglione italiano, la cui organizzazione è stata curata da Artex, presenta collezioni che spaziano da pezzi unici ultra-lusso di alta gioielleria, adornati con pietre molto preziose, a gioielli più semplici da indossare tutti i giorni. Contraddistinti da lavorazioni artigianali e design esclusivo, i produttori italiani stanno trovando un forte mercato negli Emirati Arabi Uniti.

I gioielli Made in Italy sono ampiamente apprezzati in tutto il mondo con il 90% della produzione nazionale di gioielli esportata all’estero grazie al suo design elegante, artigianale e di qualità. Il settore della gioielleria italiana è oggi impegnato nell’approvvigionamento responsabile e sta cercando di ridurre gli sprechi e l’impronta di carbonio, abbracciando sostenibilità, etica e trasparenza.

Amedeo Scarpa, direttore di ICE-Agenzia negli Emirati Arabi Uniti, ha dichiarato: «Gli Emirati Arabi Uniti sono uno dei paesi più importanti per i produttori di gioielli italiani e i gioielli continuano ad essere il 1° articolo in valore esportato dall’Italia in questo paese. L’Italia è il 3° fornitore del mercato degli Emirati, dove viene importato il 90% dei gioielli, e la domanda di oggetti preziosi italiani è cresciuta costantemente, registrando un aumento del 25% nel primo semestre del 2022 (560 milioni di euro). Stiamo consolidando la nostra quota di mercato e fiduciosi di raggiungere complessivamente anche il valore record di 1 miliardo di euro già esportato annualmente negli Emirati Arabi Uniti».

«The Watch and Jewellery Middle East Show è una fiera consolidata che è cresciuta in popolarità negli ultimi 50 anni ed è l’evento di riferimento per l’oro e la gioielleria nella regione», ha aggiunto lo stesso Scarpa, che ha concluso: «Grazie alla forte collaborazione tra ITA e CNA, le aziende italiane espositrici in fiera avranno non solo l’occasione ideale per sviluppare affari e consolidare le relazioni, ma anche per far parte di un osservatorio privilegiato per comprendere le ultime tendenze in fatto di stile e design e per conoscere le preferenze dei clienti del Medio Oriente. Quest’anno il nostro focus è sulla sostenibilità e siamo ansiosi di scoprire le migliori pratiche verdi applicate in tutto il mondo lungo l’intera catena di fornitura della produzione di gioielli. Il nostro motto è Sostenibilità è sustainabITALY».

Da parte sua, Antonio Franceschini, Responsabile Ufficio Promozione e Mercato Internazionale di CNA, ha dichiarato: «CNA è fortemente impegnata a sostenere l’artigianato italiano e le PMI sui mercati internazionali. I mercati internazionali chiedono sempre più prodotti che uniscano qualità e design. Per quanto riguarda i consumatori, dal nostro punto di vista, possiamo vedere un focus sulla ricerca di prodotti di qualità e attenzione al mondo dell’artigianato, un’attenzione diffusa ai temi della sostenibilità intesa in senso lato. Attorno a questi valori deve essere costruita una narrazione profonda, che porti il consumatore a cogliere gli aspetti interiori ed economici di questi valori. Il Padiglione Italia al Watch & Jewellery Middle East Show metterà in evidenza la squisita artigianalità, la qualità ed i processi di produzione e produzione unici con cui le aziende italiane sono rinomate in tutto il mondo. Siamo molto orgogliosi di accompagnare 47 brand alla 50esima edizione della fiera di Sharjah dove, grazie al supporto di ICE-Agenzia, possiamo offrire un’ospitalità speciale ai visitatori della “Italian Lounge”».