Iran. La Diplomazia della Scienza per superare le incomprensioni: 16 febbraio a Bologna




La Diplomazia della Scienza, già da tempo al centro del dibattito politico in Europa e negli Stati Uniti, si è estesa recentemente, come tema rilevante, ad Asia, Africa e Medio Oriente. Una recente conferenza organizzata a Beirut dall’Università Euromediterranea (EMUNI) e dalla Commissione Europea, ha discusso del ruolo della Diplomazia della Scienza per contrastare gli estremismi e addirittura il terrorismo.
In preparazione di una Conferenza Internazionale che si terrà a Bologna a inizio primavera, la Fondazione per la Collaborazione tra i Popoli, presieduta da Romano Prodi, ha organizzato 4 “lezioni” dei protagonisti ad alto livello di casi reali.


16 febbraio 2017, ore 11, NOMISMA. Strada Maggiore 44


The Iran nuclear deal
Dr. Sanam Vakil, Adjunct Professor of Middle East Studies,
Johns Hopkins School of Advanced International Sudies (SAIS Europe) Bologna

Alireza Jay Naghavi
Professore ordinario Dipartimento di Scienze Economiche “Alma Mater” Bologna

Presenta e presiede
Alberto Bradanini
già Ambasciatore Italiano a Teheran

L’incontro si terrà in lingua inglese
Sala Incontri – Nomisma – Palazzo Davia Bargellini – 1° piano – Strada Maggiore 44, Bologna



Fonte originale qui



Articolo precedente

Umbria. La Regione si affida a Vittorio Sgarbi per rilanciare il turismo, colpito dal sisma

Articolo successivo

Russia. Putin: Ferrovie di Stato potrebbero investire 1 mld euro per modernizzare reti slovene

ultricies dictum ut Donec ante. elit. suscipit dolor non lectus