Kazakhstan. Neoeletto presidente Tokayev crea due nuovi ministeri per commercio e ambiente


A dieci giorni dalla netta vittoria nelle elezioni presidenziali anticipate, indette a seguito delle dimissioni presentate da Nursultan Nazarbayev nel marzo scorso, Kassym-Jomart Tokayev ha ormai preso pieno possesso della carica di presidente della Repubblica del Kazakhstan, assumendo già alcune decisioni importanti. In forte continuità col suo predecessore, Tokayev, già ministro degli Esteri ed eccellente diplomatico di carriera, è chiamato a guidare il processo di modernizzazione del Kazakhstan nella nuova era.


di Saltanat Boteu
[The Astana Times]



NUR-SULTAN – Lunedì scorso, il presidente kazako Kassym-Jomart Tokayev ha ordinato la creazione del Ministero del Commercio e dell’Integrazione e del Ministero dell’Ecologia, della Geologia e delle Risorse Naturali, allo scopo di migliorare il sistema di pubblica amministrazione del Paese.

Il nuovo Ministero del Commercio e dell’Integrazione assume funzioni: dal Ministero dell’Economia Nazionale per quanto riguarda la formazione e la realizzazione delle politiche commerciali interne ed estere, dell’integrazione economica internazionale e della tutela del consumatore; dal Ministero dello Sviluppo Industriale ed Infrastrutturale per quanto rigurda la regolazione tecnica, la standardizzazione e la garanzia dell’uniformità delle misurazioni; e dal Ministero degli Affari Esteri per quanto riguarda il coordinamento delle attività di promozione dell’export.

Il Ministero dell’Ecologia, della Geologia e delle Risorse Naturali assume invece funzioni: dal Ministero dell’Energia per quanto concerne la formazione e la realizzazione delle politiche statali di protezione ambientale, gestione dei rifiuti solidi urbani, protezione, controllo e supervisione dell’utilizzo razionale delle risorse naturali; dal Ministero dell’Agricoltura per quanto concerne l’utilizzo e la protezione delle risorse, delle forniture e dello smaltimento idrici, e delle risorse forestali; e dal Ministero dello Sviluppo Industriale ed Infrastrutturale per quanto concerne lo studio e la riproduzione geologica di Stato della base di risorse minerarie.

Tokayev ha ordinato al governo di ridistribuire gli impiegati dei ministeri di precedente appartenenza e i loro dipartimenti interni, nonché di mettersi al lavoro con l’amministrazione presidenziale per creare i nuovi ministeri. Ha inoltre nominato l’ex sindaco di Nur-Sultan Bakhyt Sultanov quale ministro del Commercio e dell’Integrazione, e l’ex viceministro dell’Energia Magzum Mirzagaliyev quale ministro dell’Ecologia, della Geologia e delle Risorse Naturali.

Il primo ministro Askar Mamin ha presentato i due nuovi capi di dicastero al Consiglio dei Ministri. Durante la presentazione, Mamin ha sottolineato l’esperienza di Sultanov in cariche di alto rilievo istituzionale. L’ex sindaco aveva infatti guidato i Ministeri dell’Economia e del Bilancio e Finanza. Aveva inoltre svolto l’incarico di vice primo ministro, assistente del Presidente e vicedirettore dell’Amministrazione Presidenziale.

Mirzagaliyev è uno specialista qualificato ed un leader di grande esperienza, come ha affermato Mamin. Ha infatti già lavorato nel settore energetico in qualità di vicepresidente di Kazmunaygaz e viceministro del Petrolio e del Gas.




Traduzione a cura della Redazione
Fonte in lingua originale qui



© Riproduzione riservata



Articolo precedente

Corea del Sud. Da governo pronti $7,1 mld per sostenere settori innovativi e rilanciare manifattura

Articolo successivo

Italia-UEE. Interscambio a € 6,2mld nel primo trimestre (+7,6%), boom export in Kazakhstan (+140%)

felis fringilla ut libero quis dolor eleifend sed risus. vulputate, libero odio