Moda. La Camera Nazionale (CNMI) entra nel Milano Fashion Institute



A cura della Redazione


La Camera Nazionale della Moda Italiana (CNMI) è lieta di annunciare il proprio ingresso in qualità di socio nella compagine sociale del Milano Fashion Institute. A comunicarlo, in una nota diffusa nella giornata di oggi, è la stessa associazione che disciplina, coordina e promuove lo sviluppo della moda italiana.

Fondato nel 2007 sotto la spinta del Comune di Milano da Politecnico di Milano, Università Cattolica e Università Bocconi, con l’obiettivo di diventare il centro di formazione d’eccellenza di riferimento del sistema moda in Italia, il Milano Fashion Institute è un istituto senza scopo di lucro «che vede la collaborazione di eccellenze del panorama accademico italiano e internazionale, e che ha l’ambizione di formare i nuovi manager dell’industria della moda internazionale grazie ad una proposta formativa che coniuga competenze economiche, scientifiche e umanistiche».

Attraverso il proprio ingresso nell’istituto, CNMI afferma di aver portato a compimento un percorso che ha visto l’associazione «schierata in prima linea nel processo di costituzione di questo ateneo specialistico», il quale «offre – unicum nel panorama nazionale – una formazione nell’ambito della moda di carattere manageriale».

Lo scorso anno, CNMI aveva già siglato una partnership con il Milano Fashion Institute per organizzare la prima edizione del master in Product Sustainability Management, che a febbraio inaugurerà la sua seconda edizione.

La Camera entra anche nel Consiglio Scientifico dell’istituto milanese, a fianco del Politecnico di Milano e dell’Università Cattolica, portando così il suo know-how e l’esperienza maturata «attraverso il confronto costante con tutti i brand e le aziende che quotidianamente lavorano con CNMI, con i tavoli di lavoro focalizzati su svariate tematiche, a partire dalla formazione fino alla sostenibilità e alla promozione della diversità e dell’inclusività».

«Siamo davvero onorati di entrare a far parte ufficialmente del Milano Fashion Institute, un riferimento a livello internazionale nell’ambito della formazione legata all’industria della moda», dichiara Carlo Capasa, presidente di CNMI, che aggiunge: «Promotori di questo progetto sin dalla sua progettazione e quindi fondazione, continuiamo così un percorso di collaborazione che credo permetterà alla industry di avvalersi di manager preparati in grado di affrontare le nuove sfide di questo business in continua evoluzione. La formazione è uno dei pillar del progetto strategico che ho disegnato per CNMI e grazie a questa nuova partnership con il Milano Fashion Institute credo davvero che faremo dei nuovi incredibili passi in avanti, affermando la leadership della moda italiana nei mercati globali».

«La partecipazione attiva di Camera Nazionale della Moda Italiana aumenterà le opportunità per gli studenti di Milano Fashion Institute da diversi punti di vista», commenta invece Nicola Guerini, direttore generale del Milano Fashion Institute, spiegando: «In primis, in termini di opportunità di collocamento professionale: non è un caso che il primo master co-progettato in Product Sustainability Management abbia avuto il 100% di placement. Inoltre, questa partnership consentirà di anticipare le richieste del mondo del lavoro, progettando insieme nuovi percorsi formativi e dando risposta alle professioni emergenti, con una piena integrazione tra Università e imprese del settore moda e lusso».



Articolo precedente

Turkmenistan. Berdimuhamedov elogia la cooperazione al vertice Cina-Asia Centrale

Articolo successivo

Logistica navale. Si delinea il programma di Naples Shipping Week, appuntamento a settembre