Refrigerazione. L’umbra ISA esporta il fresco col supporto di SACE SIMEST e Deutsche Bank




PERUGIA – SACE SIMEST, Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, ha garantito ieri un finanziamento da 1,5 milioni di euro, erogato da Deutsche Bank, destinato a sostenere i progetti internazionali dell’azienda ISA – Industrie Scaffalature Arredamenti di Bastia Umbra (PG), attiva nella produzione di attrezzature per il freddo commerciale, destinato in particolare alla HO.RE.CA, GDO e Food & Beverage.

«Siamo un’azienda a forte vocazione internazionale – dichiara Marco Giulietti, amministratore delegato di ISA – e sappiamo bene che ogni mercato ha delle caratteristiche uniche che vanno supportate con il design e l’innovazione tecnologica adeguata. Per questo motivo riteniamo strategica questa operazione, in quanto ci supporterà nello sviluppo di nuove linee di prodotto che saranno commercializzate principalmente in Nord America, South America, Nuova Europa e Far East».


L’azienda
Attiva dal 1963, ISA, stando ai dati, è oggi una delle realtà di settore più affermate a livello internazionale, con oltre il 70% del fatturato destinato all’esportazione in oltre 110 Paesi nel mondo e tecnologie innovative che utilizzano refrigeranti naturali, rivolti a catene della GDO, multinazionali del food & beverage, pasticcieri, gelatieri e ristoratori. L’azienda, che occupa più di 800 dipendenti, ha recentemente realizzato un nuovo impianto produttivo di oltre 60.000 m2, con uffici e show room, in un’area complessiva di oltre 270.000 m2, ed uno spazio dedicato alle attività di ricerca e sviluppo.




Fonte: SACE



Articolo precedente

Portogallo. Região Norte: storia ed enogastronomia come volani di marketing territoriale

Articolo successivo

Cina, 70 anni di progressi. In arrivo un nuovo numero speciale per la visita di Xi Jinping in Italia

leo vel, venenatis, tempus in risus. id pulvinar porta. dapibus