Russia-Azerbaigian. Aliyev a Mosca per rafforzare i legami, firmata dichiarazione congiunta

Photo credit © Drop of Light / Shutterstock.com



A cura della Redazione


Con il vertice di ieri a Mosca tra il presidente russo Vladimir Putin e l’omologo azerbaigiano Ilham Aliyev, le relazioni tra i due Paesi ex sovietici compiono un ulteriore passo in avanti.

Sul tavolo del confronto numerosi temi, tra cui la sicurezza congiunta, la situazione nella regione del Nagorno-Karabakh, in via di risoluzione dopo il conflitto del 2020 e la conseguente dichiarazione trilaterale con l’Armenia, la costruzione, in corso dal 2018, di un’architettura giuridica per lo status del Mar Caspio e la cooperazione bilaterale nei settori industriale, commerciale e finanziario.

Riportiamo qui di seguito i 43 punti della Dichiarazione congiunta finale tra i due capi di Stato.

DICHIARAZIONE CONGIUNTA RUSSIA-AZERBAIGIAN – MOSCA, 22/2/2022

1. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian costruiscono le loro relazioni sulla base dell’interazione alleata, del rispetto dell’indipendenza reciproca, della sovranità statale, dell’integrità territoriale e dell’inviolabilità dei confini statali dei due Paesi, nonché dell’adesione ai principi di non interferenza reciproca negli affari interni, dell’uguaglianza e del mutuo vantaggio, della composizione pacifica delle controversie e sul mancato uso o minaccia della forza.
2. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian perseguono una politica estera indipendente volta a tutelare i propri interessi nazionali.
3. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian cooperano per rafforzare la pace, rafforzare la stabilità e la sicurezza sia su scala globale che regionale. Le Parti attribuiscono particolare importanza all’ulteriore rafforzamento del ruolo centrale delle Nazioni Unite e del Consiglio di Sicurezza dell’ONU, all’attuazione degli obiettivi e dei principi sanciti dai documenti di consenso dell’OSCE nella prevenzione e nella risoluzione dei conflitti e nella risoluzione dei problemi regionali e globali di sicurezza e stabilità.
4. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian, che ricoprono posizioni uguali o simili su questioni internazionali di attualità, approfondiscono la cooperazione costruttiva, anche su base bilaterale, e interagiscono anche nell’ambito delle Nazioni Unite, dell’OSCE, della CSI, di altre organizzazioni internazionali e forum su questioni di reciproco interesse.
5. Le parti interagiscono nel campo delle attività di politica estera al fine di garantire stabilità e sicurezza nelle regioni del Caucaso e del Caspio.
6. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian esprimono la loro disponibilità a tenere consultazioni urgenti nel caso in cui si verificasse una situazione che, a parere di una delle Parti, può rappresentare una minaccia per la pace, turbare la pace o pregiudicare gli interessi di sicurezza di una delle Parti, nonché in caso di minaccia che una tale situazione che si manifesti, ai fini della sua risoluzione.
7. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian si astengono da qualsiasi azione che, a giudizio di una delle Parti, danneggi il partenariato strategico e le relazioni alleate dei due Stati. A tal fine, stanno creando un meccanismo permanente di consultazioni attraverso i ministeri degli affari esteri dei due paesi.
8. La parte azerbaigiana apprezza molto il ruolo di mediazione della Federazione Russa nel completo cessate il fuoco e in tutte le ostilità nella regione nel novembre 2020.
9. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian continueranno a contribuire in ogni modo possibile agli sforzi per attuare le disposizioni delle dichiarazioni del Presidente della Repubblica dell’Azerbaigian, del Primo Ministro della Repubblica di Armenia e del Presidente della Federazione Russa, del 9-10 novembre 2020, dell’11 gennaio 2021 e del 26 novembre 2021, serviti come base per rafforzare la stabilità e la sicurezza, sbloccare tutti i legami economici e di trasporto nella regione e per normalizzare le relazioni tra la Repubblica dell’Azerbaigian e la Repubblica d’Armenia.
10. Le Parti coopereranno per risolvere i problemi derivanti dalle disposizioni delle suddette dichiarazioni e lavoreranno in stretta collaborazione a livello regionale e internazionale per promuovere l’instaurazione di una pace a lungo termine tra gli Stati della regione.
11. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian reprimono risolutamente nei loro territori le attività di organizzazioni e persone dirette contro la sovranità statale, l’indipendenza e l’integrità territoriale dell’altra Parte.
12. Le Parti svilupperanno una cooperazione politico-militare bilaterale che soddisfi gli interessi nazionali e non sia diretta contro paesi terzi.
13. Le parti approfondiranno l’interazione tra le forze armate della Federazione Russa e della Repubblica dell’Azerbaigian, anche svolgendo attività operative congiunte e di addestramento al combattimento, nonché sviluppando altre aree di cooperazione militare bilaterale.
14. Le parti, tenendo conto dell’alto livello di cooperazione tecnico-militare, interagiscono su questioni relative all’equipaggiamento di armi moderne ed equipaggiamento militare, nonché in altri settori in questo settore di reciproco interesse.
15. Le Parti intensificheranno gli sforzi per creare centri di servizio per la manutenzione, la riparazione, l’ammodernamento delle armi e dell’equipaggiamento militare, nonché per organizzare la produzione congiunta di vari tipi di prodotti militari.
16. Al fine di garantire la sicurezza, mantenere la pace e la stabilità, la Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian possono prendere in considerazione la possibilità di fornirsi reciprocamente assistenza militare sulla base della Carta delle Nazioni Unite, di trattati internazionali separati e tenendo conto degli esistenti obblighi di legge di ciascuna delle Parti.
17. Le Parti si astengono da qualsiasi atto, anche per il tramite di Stati terzi, diretto l’uno contro l’altro.
18. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian stanno unendo i loro sforzi per contrastare e neutralizzare le minacce del terrorismo internazionale, dell’estremismo e del separatismo, della criminalità organizzata transnazionale, del traffico illecito di armi, degli stupefacenti e dei loro precursori, della tratta di esseri umani e dei crimini sul campo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, nonché altre nuove sfide in materia di sicurezza. In tale contesto, le parti si scambiano informazioni e cooperano strettamente per identificare e reprimere i canali di finanziamento di questa attività illegale.
19. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian considerano la Convenzione sullo status giuridico del Mar Caspio del 12 agosto 2018 una base giuridica affidabile per mantenere e rafforzare la sicurezza e la stabilità nella regione del Caspio, compresa la promozione di misure concordate di fiducia, un’atmosfera di buon vicinato e di comprensione reciproca, rispetto per gli interessi di tutti gli stati del Caspio.
20. Le Parti riaffermano l’importanza di tutti i principi delle attività delle Parti nel Mar Caspio previsti dalla Convenzione sullo status giuridico del Mar Caspio per lo sviluppo della cooperazione nella regione del Caspio, l’esercizio della sovranità, la sovranità e diritti esclusivi degli Stati costieri, nonché per l’esercizio della loro giurisdizione nel Mar Caspio.
21. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian adottano misure efficaci per garantire i diritti e gli interessi legittimi dei cittadini e delle persone giuridiche di una Parte nel territorio dell’altra Parte, conformemente ai loro obblighi internazionali e alla legislazione nazionale.
22. Le Parti continueranno a fornire un’assistenza globale ai lavori della Commissione intergovernativa per la cooperazione economica tra la Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian, che è di grande importanza per garantire la crescita sostenibile del commercio e dei legami economici tra i due Paesi.
23. Le Parti, attribuendo grande importanza allo sviluppo sostenibile e all’uso efficace del potenziale economico di entrambi gli Stati, coopereranno all’attuazione delle riforme economiche, contribuiranno all’attuazione del Piano d’azione firmato il 1 settembre 2018 sullo sviluppo di aree chiave della cooperazione russo-azerbaigiana al fine di approfondire l’interazione economica tra i due Paesi, creando condizioni favorevoli per la libera circolazione di beni e servizi in conformità con gli obblighi derivanti dagli accordi bilaterali e multilaterali, nonché al fine di promuovere la cooperazione economica regionale.
24. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian intendono approfondire il commercio reciprocamente vantaggioso e la cooperazione economica, di investimento, scientifica e tecnica, portare la produzione e la cooperazione scientifica a un livello qualitativamente nuovo, i legami diretti tra le entità economiche di ogni forma di proprietà.
25. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian si asterranno dall’esercizio di qualsiasi attività economica che rechi danno diretto o indiretto agli interessi dell’altra Parte.
26. Le Parti, nel quadro della legislazione nazionale, promuoveranno l’ulteriore sviluppo dei legami economici tra le imprese della metallurgia, del petrolio e del gas e dell’ingegneria pesante, dell’aviazione, dell’industria automobilistica, chimica, farmaceutica e di quella leggera, dell’agricoltura, della costruzione di strade e dell’ingegneria dell’alimentazione.
27. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian esprimono la loro disponibilità, nel quadro della legislazione nazionale e della politica monetaria, a promuovere le attività delle organizzazioni creditizie e bancarie, lo sviluppo della cooperazione tra istituzioni finanziarie, la creazione di joint-venture, anche finanziarie e di gruppi industriali, industrie e altre strutture organizzative ed economiche.
28. Le Parti promuoveranno l’uso delle valute nazionali nei regolamenti reciproci, l’integrazione dei sistemi di pagamento, compreso il servizio congiunto delle carte bancarie, nonché lo sviluppo di relazioni di corrispondenza diretta tra le banche dei due Paesi.
29. Le parti mirano al progressivo sviluppo del potenziale di transito e interazione dei trasporti mediante le tecnologie dei sistemi di trasporto intelligenti, a garantire le condizioni tecniche ed economiche per il funzionamento sostenibile su vasta scala del corridoio di trasporto internazionale nord-sud.
30. Le Parti sosterranno gli sforzi reciproci per risolvere i problemi di garantire la sicurezza e il funzionamento ininterrotto dei corridoi di trasporto internazionale che attraversano i loro territori e di fornirsi reciprocamente condizioni favorevoli per il traffico di transito nel quadro della legislazione nazionale e degli accordi bilaterali.
31. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian, lavorando a stretto contatto per stimolare la cooperazione energetica internazionale e rafforzare la sicurezza energetica globale su basi uguali e reciprocamente vantaggiose, intendono approfondire la cooperazione nel settore dei combustibili e dell’energia, anche nel campo dell’esplorazione e dello sviluppo dei giacimenti di petrolio e gas, il trasporto di risorse energetiche, compresa l’attivazione di progetti infrastrutturali efficienti, nonché nei settori delle fonti energetiche alternative e rinnovabili e dell’efficienza energetica.
32. Le Parti valuteranno le possibilità di sviluppare una cooperazione reciprocamente vantaggiosa nel campo dell’uso pacifico dell’energia atomica.
33. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian promuoveranno lo sviluppo di progetti congiunti nel campo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, l’organizzazione di canali di comunicazione diretta tra operatori di telecomunicazioni russi e azeri, compresa la creazione di condizioni efficaci per lo scambio di qualità del traffico vocale.
34. Le Parti promuoveranno l’instaurazione di una cooperazione, anche attraverso lo svolgimento di consultazioni specializzate, tra le strutture e le organizzazioni competenti dei due Paesi su un’ampia gamma di questioni relative alla sicurezza internazionale dell’informazione, ai mass media, alla diplomazia pubblica (e pubblica).
35. Le Parti promuoveranno lo sviluppo di relazioni e lo scambio di esperienze nel campo del complesso agroindustriale, anche sulla fornitura di prodotti agricoli, l’uso di tecnologie avanzate per la produzione, la trasformazione e lo stoccaggio dei prodotti agricoli, nonché sul rispetto delle norme fitosanitarie.
36. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian interagiscono nell’ambito di varie organizzazioni e istituzioni internazionali economiche, finanziarie e di altro tipo, fornendo sostegno reciproco per parteciparvi o, se una Parte è interessata, ad aderire a organizzazioni internazionali, di cui l’altra parte è membro.
37. Le Parti svilupperanno la cooperazione nel settore dell’assistenza sanitaria, l’attuazione di progetti congiunti nel campo della garanzia del benessere sanitario ed epidemiologico della popolazione, compresa la lotta contro le malattie infettive, ed esploreranno anche le possibilità di instaurare una cooperazione nel campo della sicurezza biologica.
38. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian intendono rafforzare la cooperazione interparlamentare.
39. Le Parti promuoveranno lo sviluppo della cooperazione tra le regioni della Federazione Russa e della Repubblica dell’Azerbaigian al fine di creare condizioni favorevoli per un’interazione efficace, rafforzando i legami commerciali, economici, culturali e umanitari.
40. Le Parti intendono promuovere in ogni modo possibile la conservazione della vicinanza spirituale e culturale dei popoli dei due Paesi, per assicurare la protezione, la conservazione e lo sviluppo del patrimonio storico, culturale e religioso, nonché etnico, l’identità linguistica e culturale delle minoranze nazionali che vivono nei territori delle Parti, per creare le condizioni per la partecipazione attiva dei loro rappresentanti alla vita socio-politica, culturale e socioeconomica in conformità con la legislazione nazionale. A questo proposito, le Parti adotteranno misure per incoraggiare le attività delle organizzazioni della diaspora nel quadro della legislazione nazionale, che contribuirebbe all’espansione dei legami economici, culturali e umanitari tra la Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian.
41. La Federazione Russa e la Repubblica dell’Azerbaigian continueranno ad approfondire i legami reciproci nei campi della cultura e dell’arte, dell’istruzione, della scienza, del turismo e dello sport, per promuovere l’instaurazione di legami tra le organizzazioni pubbliche e giovanili, le organizzazioni educative e le istituzioni educative, centri di innovazione, i media, sia in formato bilaterale che multilaterale.
42. Ciascuna delle Parti sosterrà sul proprio territorio le attività dell’altra Parte volte a sviluppare legami umanitari, scientifici, tecnici, culturali e di informazione, anche attraverso centri d’informazione e culturali, sulla base di accordi bilaterali e nell’ambito della legislazione.
43. Le Parti contribuiranno ad approfondire la cooperazione nel campo delle attività concertistiche e turistiche, delle biblioteche e dei musei, della cinematografia e dell’istruzione nel campo della cultura, nonché organizzando eventi culturali ed educativi su larga scala.


[Traduzione della Dichiarazione a cura di Guido Benni]

Articolo precedente

Egitto. Ministro Molla: Adotteremo piani integrati su energia ed emissioni di gas

Articolo successivo

SF&LmI 2022. Il long-covid economico tra inflazione industriale, scarsità e congestione