Russia. Tutto pronto per il Forum di San Pietroburgo, tema di quest’anno: ‘Costruire un’Economia di Fiducia’

Tra il 24 e il 26 maggio prossimi, la suggestiva metropoli baltica ospiterà la 22a edizione del Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo (SPIEF), un appuntamento divenuto ormai centrale nel dibattito sul futuro dell’economia globale al pari di altri consessi analoghi. «Il Forum è riconosciuto come una piattaforma di dibattito di livello mondiale, aperta a chi vuol prendere parte al confronto sulle questioni salienti del giorno d’oggi», ha sottolineato il presidente russo Vladimir Putin. Qualche settimana fa, l’organizzazione ha annunciato il programma dell’evento e i tantissimi temi all’ordine del giorno. Ci sarà spazio anche per le imprese italiane.

di SPIEF

«Il presidente ha fissato l’obiettivo di aumentare il tasso di crescita dell’economia russa ad un livello più alto della media globale. Per raggiungere questo traguardo, gli investimenti dovrebbero attestarsi al 25-27% del PIL. Si tratta di un compito arduo che richiede lo sviluppo sistemico delle infrastrutture e delle capacità di export, la creazione di nuovi utili strumenti finanziari, la sostanziale semplificazione delle procedure amministrative e condizioni macroeconomiche affidabili. Ad ogni modo, tutto ciò non sarà sufficiente se la fiducia tra i consumatori, le imprese e il governo non riuscirà a raggiungere un livello qualitativamente nuovo». A dirlo è stato il ministro per lo Sviluppo Economico della Federazione Russa, Maksim Oreškin, che ha aggiunto: «Perciò ‘Costruire un’Economia di Fiducia’ – il tema principale scelto per il Forum di quest’anno – riflette uno dei compiti più importanti che inseguiamo oggi».

Il governatore della Banca centrale russa, Elvira Nabiullina, ha invece affermato: «Il tema centrale del Forum, cioè quello di un”Economia di Fiducia’, implica un dibattito su come risolvere le contraddizioni che riducono il potenziale della crescita globale, dalla diseguaglianza al ritorno al protezionismo, cercando al contempo risposte a sfide comuni: tecnologiche, demografiche, energetiche e così via. Il tema principale dell’agenda russa è la crescita economica nelle nuove circostanze. Le ramificazioni della crisi sono state superate, e l’economia russa è tornata su livelli positivi. I parametri del nuovo modello di sviluppo stanno ora prendendo forma. Le condizioni che il governo può creare per le imprese capaci ed innovative, e le industrie e le tecnologie su cui facciamo affidamento in questa fase, dipendono dalla nostra capacità di liberare il potenziale dell’economia russa».

La Nabiullina ha poi aggiunto: «Il tema della fiducia è particolarmente significativo per le sessioni dedicate allo sviluppo del sistema finanziario. La crescita economica richiede risorse finanziarie, ma l’efficacia dell’intermediazione in questo settore nel suo insieme e lo sviluppo di istituti monetari di lungo periodo sono impossibili senza fiducia tra gli operatori economici e senza fiducia nelle istituzioni. I fattori che contribuiscono ad accrescere la fiducia nel sistema finanziario comprendono l’integrità di chi vi partecipa, una sana concorrenza e la protezione dei diritti dei risparmiatori e degli azionisti. Questi ed altri ad essi collegati, saranno i temi attivamente discussi al Forum».

Le discussioni all’interno del quadro del programma per le imprese riguarderanno quattro aree tematiche. Il panel dal titolo L’Economia Globale in un’Era di Cambiamenti analizzerà tutti gli aspetti delle relazioni economiche nel mondo in trasformazione, dalla risoluzione dei problemi demografici e di diseguaglianza sociale allo sviluppo dell’energia e dell’applicazione tecnologica al settore dell’agribusiness. Il dibattito si concentrerà anche su un’economia di consumo solidale, sull’economia mondiale degli oceani, sulla solidarietà e sulla filantropia.

I partecipanti al panel Russia: Sfruttare il Potenziale di Crescita discuteranno delle principali sfide che l’economia del Paese si trova ad affrontare, del potenziale dell’export delle industrie creative russe e dei modi per raggiungere posizioni di vertice nei settori globali della tecnologia e dell’energia. Saranno inoltre pubblicati i risultati della Classifica Nazionale del Clima Regionale per gli Investimenti e la sessione Idea per un Milione prevede lo svolgimento di un concorso per start-up.

Ci sarà spazio anche per un dibattito sull’impatto delle nuove tecnologie in tutte le sfere della vita come parte del panel Tecnologie di Leadership. I partecipanti discuteranno dell’utilizzo dell’intelligenza artificiale nell’economia reale, dell’utilizzo della tecnologia blockchain nel management e nel business, dell’implementazione delle infrastrutture digitali, della terapia genetica e delle tecnologie mediche d’avanguardia. Il panel Capitale Umano nell’Economia Digitale si focalizzerà sulla trasformazione del mercato mondiale del lavoro, sul ruolo della formazione nell’economia digitale e sulla competitività nell’economia della conoscenza.

Il consigliere della Presidenza della Federazione Russa, segretario esecutivo del Comitato Organizzatore dello SPIEF 2018 e capo del Comitato per la Programmazione del Forum, Anton Kobyakov, ha affermato che gli esperti più autorevoli provenienti dalla Russia e da molti altri Paesi, come di consueto, hanno preso parte allo sviluppo del programma: «Abbiamo ricevuto molte proposte, da cui abbiamo scelto le migliori e le più significative, in grado di riflettere le sfide fondamentali che il mondo sta affrontando al momento, e le abbiamo incluse nel programma. Gran parte delle sessioni sono dedicate all’economia dei giorni d’oggi, allo sviluppo delle tecnologie e alla trasformazione di tutte le sfere della vita che queste condizionano. Sono fiducioso che i dibattiti in cartello nel quadro del programma per le imprese del Forum attirerà l’attenzione dei partecipanti e degli ospiti. Crediamo che il tema principale del Forum, ovvero ‘Creare un’Economia di Fiducia’ sia particolarmente rilevante oggi giorno e rifletta il desiderio delle imprese di svilupparsi senza impedimenti artificiosi. Come abbiamo ripetuto tante volte, stiamo creando uno spazio di fiducia al Forum ed invitiamo tutti a parteciparvi».

«L’architettura dello SPIEF riflette pienamente le tendenze e le sfide odierne che la Russia ed il resto del mondo stanno affrontando proprio in questa fase. Saremo capaci di affrontarle soltanto se tutte le parti coinvolte – lo Stato, le imprese e le organizzazioni no-profit – agiranno insieme sullo stesso piano, costruendo un’economia di fiducia». A questo riguardo, la presentazione dei risultati della Classifica Nazionale del Clima Regionale per gli Investimenti, stilata dall’Agenzia per le Iniziative Strategiche, si inserisce perfettamente all’interno del programma. La valutazione è realizzata sulla base delle indagini statistiche rivolte agli imprenditori ed è soggettiva, perciò i punteggi più alti sono stati in genere assegnati alle regioni in cui si è messo in piedi un dialogo tra i rappresentanti delle autorità pubbliche e la comunità imprenditoriale. «Le quotidiane novità tecnologiche in una tale varietà di settori hanno costretto ciascuno di noi ad aumentare il ritmo, e la Russia deve essere parte di questa dinamica. Questa è la ragione per cui l’architettura del Forum di San Pietroburgo è letteralmente permeata dalla digitalizzazione e sono state annunciate sessioni sulla formazione, sulla salute, sulla finanza, sulle comunicazioni e sugli strumenti del management. Sono convinta che questa edizione diventerà una piattaforma per discutere degli argomenti più urgenti e per sviluppare soluzioni concrete» ha osservato da parte sua Svetlana Chupševa, direttore generale dell’Agenzia per le Iniziative Strategiche.

Il Forum Economico dei Giovani si svolgerà conformemente alle indicazioni del presidente Putin a proposito della creazione di una sezione giovanile nell’alveo dello SPIEF. I partecipanti discuteranno di questioni-chiave economiche e politiche con i leader imprenditoriali russi, i principali esperti internazionali e gli analisti. Inoltre, gli eventi del Forum aiuteranno a stabilire contatti con i giovani imprenditori da tutto il mondo e a sviluppare modi di interazione per la comunità imprenditoriale internazionale. Gli organizzatori dello SPIEF hanno mantenuto la formula tradizionale dei business forum all’aria aperta e delle colazioni di lavoro tematiche. I membri delle comunità imprenditoriali di Russia, Francia e Giappone [Paesi ospiti speciali] si incontreranno durante il Forum. Sono previsti anche incontri separati con i rappresentanti delle comunità imprenditoriali di Stati Uniti, India, Italia, Finlandia e Africa. Le colazioni di lavoro tematiche metteranno allo stesso tavolo rappresentanti delle aziende farmaceutiche con quelli dell’industria informatica. La banca russa Sberbank organizzerà una colazione a parte.

Il Forum comprenderà anche eventi nel formato di successo Conversazioni sul Futuro. La sessione Il Futuro della Mente sarà presentata da Michio Kaku, specialista in fisica teorica e divulgatore scientifico. L’imprenditore russo Oleg Tinkov parlerà poi del futuro dell’imprenditorialità tecnologica in Russia. Infine, gli eventi a margine dello SPIEF prevedono anche un incontro del Consiglio consultivo regionale del B20, il Forum delle Piccole e Medie Imprese Russe ed una sessione del ciclo Artico: Territorio di Dialogo organizzata dal Forum Artico Internazionale dedicata al tema Il Potenziale dell’Artico. La Rotta Navale del Nord come Motore di Crescita Economica.


Traduzione a cura della Redazione
Fonte in lingua originale qui



© Riproduzione riservata



Articolo precedente

Vietnam. Nel primo trimestre crescita al 7,38%: in aumento investimenti privati, export e prezzi al consumo

Articolo successivo

Emirati Arabi. CNA a supporto delle imprese italiane al MidEast Watch & Jewellery Show di Sharjah