SF&LmI. Quale logistica per i prodotti ad alto valore? Se ne parla l’8 marzo in streaming



A cura della Redazione


Tutte le ricerche condotte sulla composizione delle esportazioni del nostro Paese mettono in rilievo un fenomeno interessante: a partire dai primi anni Novanta si registra il costante aumento del valore medio del singolo prodotto. Sono diversi i casi interessanti. Tra gli altri salta all’occhio, per esempio, quello delle calzature, il cui valore medio per paio rispetto alla media mondiale da un valore inferiore del 14% ad uno positivo superiore del 140%.

Globalmente, il mix di beni di consumo e di consumo durevoli Made in Italy è inoltre composto da merci ad elevato valore intrinseco rispetto alla media internazionale. Pensiamo al peso di gourmet food&beverage, top brand fashion, gioielli, luxury automotive e nautica, design. Anche in conseguenza di questa caratteristica delle nostre esportazioni, le aziende italiane, dagli spedizionieri ai logistici ed ai trasportatori, hanno sviluppato competenze d’eccellenza, fatte valere sui mercati internazionali e non solo come supporto per l’esportazione.

Oltre ai settori già citati, i nostri specialisti rivestono un ruolo rilevante anche per ambiti “global” come opere d’arte ed antiques. Alto valore significa alto rischio, e quindi legal e assicurazioni, dove i nostri studi e broker se la giocano alla pari con i leader mondiali del settore: americani, britannici, svizzeri e olandesi. Senza dimenticare la tecnologia, necessaria al tracciamento e al controllo in tempo reale delle condizioni di trasporto.

Si tratta, insomma, di un mondo affascinante e poco conosciuto, che sarà trattato nel panel dedicato dell’8 marzo prossimo nel quadro di Shipping, Forwarding&Logistics meet Industry, l’appuntamento annuale dedicato all’incontro tra il mondo della logistica, delle spedizioni, dei trasporti, il mondo dell’economia produttiva italiana e la realtà politico-amministrativa. L’evento, promosso da un comitato composto da Confetra, ALSEA e The International Propellers Club, è in programma l’8, 9 e 10 marzo in live streaming.

Protagonisti della sessione saranno alcuni tra i maggiori specialisti del settore: Alessandro Albertini, presidente ANAMA; Alvise di Canossa, presidente Arterìa; Fabrizio Oleari, CEO Snatt logistica; Barbara Amerio, Confindustria Nautica; Franco Larizza, Larizza Consulting Insurance Broker; Andrea Gregor, Project Manager Zenatek; Andrea La Mattina, Of Counsel, membro del Focus Team Shipping and Transport BonelliErede; Paolo Scudieri, presidente Adler Pelzer Group; Carlo Palmieri, vicepresidente di SMI Sistema Moda Italia. Conduce Riccardo Fuochi, presidente di The International Propeller Club Port of Milan.



Articolo precedente

SACE presenta la Mappa dei Rischi 2021, guida alla ripresa sostenibile per l’export

Articolo successivo

Milano Fashion Week, dalla nuova edizione digitale le tendenze per l’Autunno-Inverno 2021/22