Xi Jinping verso Finlandia e USA: Sinergia Cina-Europa per affrontare le sfide

Dopo il serrato confronto con Bruxelles dello scorso anno in merito al riconoscimento dello status di economia di mercato in favore della Cina, il presidente Xi Jinping torna in Europa, esattamente in Finlandia, dove cercherà di estendere la cooperazione su temi da tempo in agenda come il commercio e le infrastrutture, ma anche di trovare alleati per contrastare il protezionismo, a soli due giorni dal vertice negli Stati Uniti con un Donald Trump apparentemente intenzionato a non rivedere le sue posizioni.

di Redazione


A meno di ventiquattro ore dal suo arrivo in Finlandia per una visita di Stato ufficiale, il presidente cinese Xi Jinping ha pubblicato, come da abitudine consolidata in occasione di visite all’estero, un editoriale all’interno di uno dei principali quotidiani del Paese ospitante, rivolgendosi al suo presidente e ai suoi concittadini.

Al termine della due-giorni in terra scandinava, il leader asiatico ripartirà alla volta della Florida per un vertice con il presidente americano Donald Trump. Alla luce delle delicate questioni presenti sul tavolo del confronto – dalle politiche commerciali alla crisi coreana, passando per la questione ambientale – l’incontro nella residenza di Mar-a-Lago (Palm Beach), previsto tra il 6 e il 7 aprile prossimi, si preannuncia fondamentale per gli equilibri internazionali dei prossimi mesi e anni.

Tuttavia, appaiono già significative le parole che Xi Jinping ha riservato all’Europa nel suo scritto per l’Helsinki Times. Il presidente cinese ha usato parole di grande apprezzamento nei confronti della Finlandia, elogiandola per la sua storia e la sua cultura a cavallo tra Occidente ed Oriente, la sua capacità di innovazione e gli ottimi piazzamenti conseguiti nell’Indice di Felicità Mondiale e nell’Indice della Corruzione Percepita.

Parlando più in generale dell’Europa, invece, Xi ritiene che nel suo complesso il nostro continente «abbia la saggezza e la capacità per superare le sfide». «Al momento – afferma Xi Jinping – l’Europa sta attraversando profonde e complesse trasformazioni». Tuttavia, «la Cina è dell’idea che l’integrazione europea sia in linea con le tendenze storiche», aggiunge. Per Pechino, «un’Europa stabile e prospera contribuisce alla pace mondiale e allo sviluppo». Il Vecchio Continente, dunque, «può contare sul sostegno della Cina».

Secondo Xi Jinping, la Cina e l’Unione Europea hanno «ruoli importanti da giocare nel mondo». La partnership strategica globale bilaterale «sta procedendo in profondità e sta maturando». Sia Pechino che Bruxelles «stanno portando avanti riforme strutturali per un più vasto sviluppo economico e sociale». È fondamentale, perciò, che entrambe «mettano in sinergia» le rispettive strategie di crescita ed «espandano» gli interessi comuni.




© Riproduzione riservata



Articolo precedente

Dopo-Brexit. Lloyd's sceglie Bruxelles come hub continentale

Articolo successivo

EAU. CNA e ICE al MidEast Watch and Jewellery Show di Sharjah per promuovere il Made in Italy di settore

ut at accumsan suscipit sit ipsum odio elementum felis