SF&LmI 2022. Tutto pronto per la sesta edizione, tanti i temi previsti nella tre-giorni milanese


Torna anche quest’anno Shipping, Forwarding & Logistics meet Industry (SF&LmI), l’appuntamento annuale dedicato all’incontro tra il mondo della logistica, delle spedizioni e dei trasporti ed il mondo dell’economia produttiva italiana. L’evento, promosso da Confetra, ALSEA e The International Propeller Clubs, è in programma per il 9, 10 e 11 marzo prossimi e verrà trasmesso in live streaming da Milano. Come per la scorsa edizione, anche nella prossima Scenari Internazionali sarà media partner dell’evento, tenendovi costantemente aggiornati prima, durante e dopo il suo svolgimento.


A cura della Redazione


Il 9 marzo si accendono i microfoni della sesta edizione di Shipping, Forwarding&Logistics meet Industry, l’appuntamento dedicato all’incontro tra il mondo della logistica, delle spedizioni, dei trasporti, e il mondo dell’economia produttiva italiana, promosso da Confetra, ALSEA e The International Propeller Clubs.

L’evento si tiene esattamente a due anni dal primo lockdown. Molti scenari sono cambiati, alcune prospettive si stanno delineando, per altre lo scoppio della guerra Russia-Ucraina ha reso la situazione ancora più instabile e questo si riflette su tutto il comparto logistico e industriale mondiale, ed italiano di conseguenza.

Sarà una tre-giorni – fanno sapere gli organizzatori – per tracciare una panoramica della situazione attuale e degli strumenti utili a rilanciare il sistema logistico-industriale italiano nel prossimo decennio.

Mercoledì 9 marzo. La conferenza d’apertura è dedicata alla grande occasione per il rilancio del sistema logistico-industriale italiano al 2030 rappresentata dal PNRR. Si passa poi ad una riflessione sui rischi e le criticità legati ai nuovi scenari geopolitici e geoeconomici, a fronte dell’attuale crisi energetica europea e del conflitto Russia – Ucraina, della sfida permanente della Cina e al vuoto mediterraneo con l’incontro dal titolo Geopolitica, geoeconomia e l’Italia nell’epoca del confronto tra Grandi Potenze. Chiude la giornata la sessione dedicata agli effetti del Covid-19 sul sistema logistico-industriale: uno stato permanente o un cambiamento strutturale? La sessione dedicata è Il long-covid economico, tra inflazione industriale, scarsità e congestione.

Giovedì 10 marzo. La seconda giornata si apre con la sessione dedicata al presente e al futuro dell’ex Triangolo Industriale, dedicata al focus Industria, commercio e logistica: il Nord Ovest driver del Paese. L’Osservatorio Interdisciplinare Trasporto Alimenti e Farmaci presenta poi il libro bianco dal titolo Il trasporto e la logistica refrigerata in Italia. Nel pomeriggio, in cartello la presentazione dello studio Contship-SRM su corridoi ed efficienza logistica dei territori, seguita dalla sessione dedicata: Digital logistics, le nuove tecnologie e soluzioni per la generazione 4.0 nei trasporti, nelle spedizioni e nei magazzini, all’epoca del PNRR. La chiusura di giornata è dedicata a una categoria di merci molto speciali: la logistica dell’arte, comprendendo anche gli NFT.

Venerdì 11 marzo. Decarbonizzazione e circolarità nell’industria e nella logistica aprono la terza giornata della manifestazione. A seguire due sessioni dedicate a settori specifici della logistica, entrambe fondamentali per lo sviluppo dell’intermodale: il cargo aereo e lo shipping multimodale ferroviario.

L’appuntamento è per il 9, 10 e 11 marzo presso il Centro Congressi Assolombarda.



Articolo precedente

SACE, presentata la Mappa dei Rischi 2022: rischi (in)soliti per tempi insoliti

Articolo successivo

Riprogrammare la diplomazia, il Forum di Antalya si prepara alla sua seconda edizione