Turchia. Nei piani di Ankara la creazione di un’agenzia di rating del credito nazionale: reazione al downgrade?

La Turchia pianifica di creare un’«agenzia di rating del credito nazionale» entro quest’anno, secondo quanto affermato dal capo vigilanza del sistema bancario. Il presidente dell’Agenzia per la Regolazione e la Supervisione Bancaria Mehmet Alì Akben ha detto che sono in corso i lavori per definire la struttura organizzativa dell’agenzia. «Vogliamo compiere progressi in questo settore entro la fine di quest’anno. Abbiamo intenzione di creare un’agenzia di rating del credito nazionale nel 2018», ha affermato Akben alla stampa il 12 marzo ad Istanbul, stando a quanto riportato dall’agenzia statale Anadolu.

«Le banche possono creare questa agenzia insieme oppure può farlo una compagnia privata […] Un partenariato tra banche può chiudere questo accordo a condizione che nessun istituto assuma una quota superiore al 10%», ha aggiunto. Akben ha suggerito che la creazione di questa agenzia «avrebbe effetti positivi sui costi del debito dei prestatori turchi». «Ciò che è importante in questo caso è stabilire una struttura che conosca il sistema e le aziende della Turchia», ha poi sottolineato.

La decisione arriva nel mezzo del clima teso nel governo in seguito ad una serie di downgrade del debito sovrano turco da parte delle agenzie di rating internazionali. Recentemente, Moody’s ha abbassato il rating sovrano della Turchia da Ba1 a Ba2, citando la continua perdita di forza istituzionale e l’accresciuto rischio di uno shock esterno alla luce dell’ampio disavanzo delle partite correnti.


Traduzione a cura della Redazione
Fonte in lingua originale qui



© Riproduzione riservata



Articolo precedente

Azerbaigian. Scenari Internazionali ospita a Perugia l'Ambasciatore Ahmadzada: energia ma anche tanto altro

Articolo successivo

Singapore. Economisti prevedono crescita al 3,2% per il 2018, resta alta preoccupazione per protezionismo

elit. leo. mattis ut vulputate, neque. commodo consequat. fringilla ipsum mi, dictum